Rimborsare biglietto Ryanair, come fare per ottenerlo


Come fare per ottenere il rimborso del biglietto per un volo cancellato? Qui di seguito vi spieghiamo come fare per capire se ne avete diritto.
Innanzitutto, è bene sapere che è possibile chiedere sia un rimborso che un risarcimento.

Come richiedere il risarcimento dei biglietti aerei Ryanair

A seguito di un disagio aereo, è possibile richiedere a Ryanair un indennizzo compilando l’apposito modulo di rimborso del volo sul loro sito. Come evidenzia la Carta dei Diritti del Passeggero, la compagnia aerea irlandese infatti è tenuta a risarcire il viaggiatore per i seguenti disagi:

  • imbarco negato per overbooking, con un risarcimento che va da € 250 a € 600;
  • volo cancellato, con un indennizzo che va dai € 250 a € 600;
  • ritardo aereo, con un rimborso che va dai € 250 a € 600 per voli di almeno 3 ore di ritardo;
    in particolare:

    • € 250,00 per tutte le tratte inferiori o pari a 1.500 km
    • € 400,00 per le tratte comprese tra 1.500 km e 3.500 km
    • € 600,00 per le tratte superiori ai 3500 km
  • bagaglio danneggiato, con un rimborso massimo di € 1100;
  • ritardo nella consegna del bagaglio, con un rimborso massimo di € 1167;
  • smarrimento del bagaglio, con risarcimento corrispondente al valore del bagaglio smarrito e dei beni ivi contenuti fino ad un massimo di circa € 1150.

La richiesta del rimborso del biglietto a Ryanair tuttavia può comportare delle difficoltà e dei tempi di attesa piuttosto lunghi senza avere la certezza di ottenere l’indennizzo.

Quando il passeggero ha diritto al rimborso Ryanair

Il passeggero ha il diritto di richiedere un risarcimento a Ryanair quando:

  • ha un biglietto aereo e una prenotazione confermata;
  • si presenta all’accettazione nei modi e nei tempi indicati per iscritto dalla compagnia aerea, dall’operatore turistico o da un agente di viaggio autorizzato oppure, in assenza di indicazioni, non oltre 45 minuti prima dell’ora di partenza pubblicata.

Le tutele sono previste anche nel caso in cui la compagnia aerea trasferisca il passeggero dal volo prenotato ad un altro volo, indipendentemente dal motivo. Il passeggero non ha diritto a richiedere un indennizzo quando:

  • viaggia gratuitamente o ad una tariffa ridotta non accessibile, direttamente o indirettamente, al pubblico (ad esempio i dipendenti delle compagnie aeree, delle agenzie di viaggio o dei tour operator);
  • gli viene negato l’imbarco per motivi di salute, di sicurezza o in caso di documenti di viaggio non validi;
  • si verificano degli imprevisti che esulano la compagnia aerea da ogni responsabilità come condizioni meteorologiche avverse, rischi per la sicurezza, eventi di instabilità politica e altre circostanze eccezionali

Se non hai diritto all’indennizzo da parte di Ryanairper circostanze eccezionali, puoi aver diritto ad un rimborso?

Certo che sì! Se il tuo volo è stato cancellato per sciopero, condizioni climatiche avverse, in generale circostanze eccezionali dimostrate da Ryanair, la compagnia è tenuta a riproteggerti sul primo volo disponibile o a rimborsarti il costo del volo che ha cancellato, oltre a pagare eventuali spese extra (notti in più in hotel, differenza di prezzo del un nuovo volo che hai acquistato, spostamenti che non erano previsti per raggiungere un altro aeroporto, ecc).

Rimborso o risarcimento?

E’ importante, comunque, non fare confusione tra rimborso e risarcimento.

Il rimborso dei biglietti aerei Ryanair è previsto in caso di cancellazione del volo solo quando la compagnia non ti riprotegge su un volo alternativo. Quindi hai diritto al rimborso se non sali fisicamente sull’aereo, sia per cancellazione che per overbooking. Inoltre hai diritto al rimborso del biglietto aereo Ryamair delle spese extra che ti sei trovato a dover sostenere in seguito alla cancellazione del volo, come cibo, sistemazione in hotel. Hai diritto al rimborso anche in caso di circostanze eccezionali, cioè quelle situazioni per cui la Compagnia non viene considerata responsabile del disagio che ti ha creato come condizioni climatiche avverse, sciopero, allarme sanitario.

Il risarcimento (o indennizzo o compensazione pecuniaria) non ha nulla a che vedere con il costo del biglietto, ma è una somma di denaro che ti spetta per i disagi subiti in seguito alla cancellazione del volo, del ritardo o dell’overbooking secondo quanto stabilito dalla Convenzione di Montreal del 2001. Per quanto riguarda il risarcimento, questo non ti spetta in caso di circostanze eccezionali o se sei stato avvisato della cancellazione con almeno 14 giorni di anticipo. È quindi un indennizzo che ti spetta per l’inefficienza da parte della compagnia aerea completamente indipendente dal costo del biglietto.

Capita che i passeggeri chiedano solo il rimborso perché non sanno che spetta loro anche il risarcimento, oppure perché viene detto loro che le cause della cancellazione o del ritardo erano di forza maggiore.

Come ottenere il rimorso di un biglietto Ryanair per un volo cancellato a causa dell’emergenza per il virus Covid-19?

La pandemia da virus Covid-19 ci impone di ridurre gli spostamenti e sicuramente evitare i viaggi di piacere.
Proprio per questo motivo Ryanair ha già cancellato molti voli.

Se il vostro volo è stato cancellato avete ricevuto senz’altro una comunicazione tramite email da parte di Ryanair. A causa della cancellazione avete diritto a rischedulare il volo, ossia prenotarlo in un’altra data a vostra scelta oppure a chiedere il rimborso totale di quanto avere speso. Per rimborso totale si intende costo del biglietto e delle imposte di vario tipo legate all’acquisto del volo. In poche parole: se il vostro volo viene cancellato avete diritto al rimborso del costo del biglietto fino all’ultimo cent speso.

Per ottenere il rimborso del biglietto Ryanair dovete compilare l’apposito modulo nel quale è importante fare attenzione soprattutto a questi campi:

  • Numero di prenotazione: è quello che appare nella zona che abbiamo cancellato col pennarello nero (dal momento che dal numero di prenotazione si ricavano i dati personali). Potete ricavarlo accedendo alla vostra area personale oppure direttamente dalla conferma che avete ricevuto in fase di prenotazione.
  • Codice del vettore aereo e Numero del volo interessato: per reperire le informazioni con cui completare questi due campi dove cliccare nella vostra area personale su: “informazioni sui voli”
  • Il nome del cliente è quello del passeggero, indipendentemente da chi abbia concretamente effettuato il pagamento.

Vorrei anche chiarire che se il volo è cancellato, questo risulta cancellato anche se doveste ricevere l’sms che vi invita a fare il check-in.