Stendibiancheria verticali: come funzionano?


L’inverno per chi non possiede una asciugatrice può diventare un vero e proprio incubo. Se i panni non asciugano mai però il problema potrebbe essere dello stendibiancheria sbagliato.
In pochi sanno che ci sono diversi modelli di stendibiancheria in commercio e quelli più conosciuti, ossia quelli orizzontali, non sono da interno ma da esterno.
Gli stendibiancheria adatti agli appartamenti sono quelli verticali, degli stendini più versatili che permettono di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione e di far arieggiare i panni con più facilità.

Stendibiancheria verticali: cosa sono

Gli stendibiancheria verticali sono dei particolari modelli di stendini che sfruttano lo spazio verticalmente piuttosto che orizzontalmente come invece fanno gli stendibiancheria più comuni.

In commercio esistono diversi tipi di stendibiancheria verticali:

  • lo stendino verticale a torre: quello più diffuso con un insieme di ripiani posti uno sopra l’altro
  • stendino verticale a ombrello: questa tipologia ha la forma di un ombrello capovolto ed è adatta per famiglie molto numerose anche perchè è più ingombrante rispetto al modello più classico.
  • stendino verticale per termosifone: è un piccolo modello di stendino verticale che può essere incastrato nel termosifone, è l’ideale per rendere più veloce l’asciugatura dell’abbigliamento intimo
  • stendino verticale da parete: è adatto a chi possiede degli spazi esterni come balconi e giardini in quanto deve essere necessariamente fissato a una parete.

Come stendere i panni con lo stendibiancheria verticale

Gli stendibiancheria verticali hanno un funzionamento molto simile a quelli orizzontali e capire come stendere i panni non è complicato se si è già abituati a farlo.
Per capire come stendere si stendono le camicie sullo stendibiancheria verticale è necessario fare qualche azione preliminare.
Prima di tutto separate gli abiti per categoria: gli indumenti leggeri come le camicie e le magliette vanno separati dai Jeans e l’intimo deve essere diviso dal resto.
Una volta che avete separato tutti gli indumenti potete iniziare a stendere gli abiti secondo questa procedura che rimane quella più adatta agli stendini verticali.
Prima di tutto stendete in alto gli abiti che risultano essere più pesanti mentre dedicate ai ripiani inferiori gli indumenti che hanno bisogno di meno aria come per esempio le calze.
In alto oltre a riporre gli indumenti più pesanti e che necessitano di più tempo per asciugare vi consigliamo di inserire anche le lenzuola e gli abiti più lunghi per fare in modo che una volta stesi  non tocchino sul pavimento.
Il funzionamento dello stendino verticale è abbastanza intuitivo ma diventa sempre più semplice quando si impara a organizzare gli spazi al meglio e secondo le proprie esigenze.
Dopo qualche utilizzo un po’ difficoltoso tutto sarà in discesa e stendere i panni su uno stendibiancheria verticale vi sembrerà una passeggiata.

Le caratteristiche da considerare quando si acquista uno stendibiancheria verticale

Quando si acquista uno stendibiancheria verticale ci sono tante caratteristiche da considerare.
Prima vi abbiamo parlato di diversi tipi di modelli adatti a utilizzi e a spazi differenti ma, oltre a questo, ci sono altri dettagli che vanno considerati.

Stiamo parlando di:

  • misure
  • materiali
  • possibilità di riscaldamento.

Le dimensioni dello stendino

Prima di capire che stendino vuoi acquistare devi individuare gli spazi che hai a disposizione.
I modelli in commercio infatti si adattano alle più varie esigenze, puoi scegliere uno stendino piccolo da pochi ripiani o puoi optare per una vera e propria torre; devi sapere anche che molti stendibiancheria in commercio danno la possibilità di personalizzare completamente il numero di ripiani.

Il nostro suggerimento però è sempre quello di prendere bene le misure e fare in modo che al di sopra dello stendibiancheria verticale e ai suoi lati ci sia abbastanza spazio per far passare l’aria.

Se infatti lo spazio è troppo ristretto gli abiti rischiano di non asciugarsi bene e di assumere uno sgradevole odore di umidità.

Il materiale dello stendibiancheria verticale

In commercio ci sono tantissimi stendini verticali di materiale diverso.
In base alle tue esigenze puoi optare per un materiale più leggero come la plastica o uno più resistente come l’acciaio inossidabile.
Se invece hai intenzione di lasciare lo stendino in uno spazio della casa visibile puoi optare anche per uno stendibiancheria in legno, una scelta adatta per mantenere l’armonia con l’arredamento.

Attenzione però. sebbene sia più elegante lo stendino in legno rimane comunque un prodotto meno resistente, nonostante i trattamenti infatti potrebbe rovinarsi più facilmente.

Il riscaldamento dello stendibiancheria

Se i tuoi panni hanno difficoltà ad asciugarsi con uno stendibiancheria classico o con uno verticale tradizionale forse potresti avere bisogno di un piccolo aiuto.
In vendita puoi trovare diversi modelli di stendibiancheria verticale che hanno la possibilità di essere riscaldati.
Scegliendo questo tipo di stendibiancheria riscaldabile i tuoi panni si asciugheranno molto più velocemente.

Scegliere il tipo di stendibiancheria adatto dopo aver letto tutte queste considerazioni e avuto tutte queste informazioni potrebbe comunque non essere una scelta facile, per questo motivo abbiamo creato per te un articolo con tutte le migliori marche di stendini verticali.