Cosa vedere a Bangkok: la splendida capitale della Thailandia


Ecco una breve guida su cosa poter vedere a Bangkok, una delle principali mete da sogno per gli amanti del continente asiatico e non solo. Bangokok è una città dove cultura e vita frenetica ben convivono tra un caffè sorseggiato comodamente in uno sky bar, una visita in un appariscente tempio orientale ed un appagante massaggio thai.
Scopriamo insieme cosa vedere a Bangkok.

Cosa vedere a Bangkok in un giorno

Palazzo Reale

Una cosa da vedere assolutamente a Bangkok in un giorno è il Palazzo Reale. Si tratta di un universo “altro”, inserito nel bel mezzo di una città caotica, con le sue problematiche, il suo caos ad anche il suo smog.
All’interno di questo spettacolare Palazzo Reale è custodita, nella cappella Wat Phra Kaew, una suggestiva statua di Buddha in smeraldo.
Si tratta di un luogo decisamente magico ed assolutamente “illibato”. Il merito lo si deve, forse, alla sua particolare architettura. Infatti, il complesso all’interno del quale si trova il palazzo è composto da tante pagode in oro dai tetti arancioni circondato da giardini lussureggianti e da sgargianti vetri multicolore.
Per poter accedere al Palazzo è importante fare attenzione a seguire alcuni accorgimenti: l’accesso alla Wat Phra Kaew avviene esclusivamente a piedi scalzi, e per visitare l’intera area occorre indossare pantaloni lunghi.

Wat Pho: Tempio del Buddha Sdraiato

Un’altra cosa da vedere a Bangkok in un giorno è senza dubbio uno dei monumenti più affascinanti per la sua atipicità, con le sue quattro pagode in marmo bianco e, soprattutto, per la celeberrima statua del Buddha sdraiato, lunga ben 46 metri (per 15 metri d’altezza) sui quali piedi, interamente coperti da madreperla, sono raffigurate 108 scene buddhiste.

Chinatown

Questo quartiere merita sicuramente una visita. Qui caos e vita quotidiana si respirano a pieni polmoni grazie ai suoi numerosi mercati, le sue stradine, ed i carretti tipici che calcano le vie del quartiere. Si tratta di uno dei luoghi più indicati per gli amanti della quotidianità thailandese e per coloro che vogliono aggiudicarsi un souvenir indimenticabile esplorando i numerosi negozi presenti in questo allegro “labirinto”.

Casa di Jim Thompson

Jim Thompson era un noto imprenditore della seta statunitense, amante dell’arte e delle cose belle, il quale decise di costruire la sua abitazione mixando stile occidentale e dettagli architettonici in puro mood thailandese. Adesso, l’enorme complesso Thai di Jim Thompson è divenuto una casa-museo nel suggestivo quartiere di Pathumwan. E’ possibile visitare questa oasi di pace dove il tempo sembra essersi fermato. Si tratta di una delle “punte di diamante” in materia di attrazioni turistiche offerte da Bangkok.

Sky Bar

Non si può visitare e vivere appieno Bangkok senza aver provato, almeno una volta, l’esperienza di sorseggiare un drink da uno dei tanti sky bar presenti nella città! Quella che si può vivere è un’emozione irripetibile anche se spesso accompagnata da costi non abbordabili. Si tratta comunque di un’esperienza da provare, almeno una volta nella vita. Lo sky bar che prendiamo come riferimento è il Lebua Sirocco, divenuto famoso come location del secondo capitolo del celeberrimo franchise cinematografico “Una notte da leoni”.

Wat Arun, il Tempio dell’Alba

Questo particolare tempio si affaccia sulla riva del fiume Chao Phraya. Con i suoi 260 metri e le sue terrazze dalle quali godere di un panorama mozzafiato sul fiume, il Wat Arun deve la sua popolarità anche alla sua straordinaria architettura ed in particolare alle sue guglie che sono relizzate in stile khmer. Oltre a queste spiccano le decorazioni in scintillante porcellana cinese. Un vero gioiellino dell’architettura religiosa thailandese.

Cosa vedere a Bangkok e dintorni

Ayutthaya

Una cosa da vedere nei dintorni di Bangkok è sicuramente Ayutthaya, una delle mete più visitate in tutta la Thailandia.
Tra il 1350 ed il 1767 questa città è stata la capitale dell’omonimo regno ed era una delle province più popolate e ricche del paese ricca di templi architettonicamente favolosi. Alcune di questi importanti costruzioni furono edificate come dimore della famiglia reale che risiedeva proprio qui. Oggi le rovine di questi templi sono l’attrattiva principale di questa gemma archeologica thailandese.
Ayutthaya si trova a circa 80 chilometri a nord di Bangkok, alla confluenza di tre importanti fiumi: il Chao Phraya, il Pa San ed il Lopburi. Nel punto in cui confluiscono questi fiumi si è formata un’isola centrale su cui si estende gran parte della città vecchia, collegata alla terra ferma da una serie di ponti e ponticelli con numerosi traghetti che fanno la spola da una sponda all’altra.
Inoltre, ogni anno centinaia di milioni di turisti arrivano in città per ammirare il Parco Storico di Ayutthaya e si ritrovano in un paesaggio da favola. Si tratta di uno scenario molto tipico nel sud-est asiatico, ma che spesso chi arriva qui non ha mai visto.

Cosa vedere a Bangkok: il mercato galleggiante

Mercato Galleggiante di Damnoen Saduak

Una cosa da vedere assolutamente a Bangkok è il mercato galleggiante di Damnoen Sadua, il più famoso, quello che qualsiasi turista in visita a Bangkok decide di andare a visitare, anche se si trova a più di 100 chilometri dalla capitale della Thailandia.
Quello di Damnoen Saduak è il classico floating market da attraversare in barca. E’ un tipico mercato del sud-est asiatico, ricco di bancarelle galleggianti e di banchi ricchi di spezie, frutta, carne, pesce, artigianato locale e souvenir.
Anche se in un primo momento potrebbe sembrare di vivere una tipica esperienza thailandese, in realtà vi troverete ad attraversare un mercato rivolto prevalentemente ai turisti, dove i prezzi sono più o meno gli stessi su ogni “barcarella”, dove i prodotti sono in genere sempre gli stessi e dove incontrerete tanti turisti come voi provenienti da ogni parte del mondo.
Se non siete particolarmente amanti del caos e preferite godervi questo scenario con calma per vedere Damnoen Saduak con gli occhi di un thailandese, dovete recarvi al mercato intorno alle 7.00 di mattina, ma tenete presente che ci vogliono circa 2 ore di viaggio da Bangkok e che probabilmente vi conviene alloggiare lì dalla sera prima.