Food delivery come strategia digitale: i consigli per le imprese di ristorazione


La trasformazione digitale ha investito tutti i settori, creando delle opportunità uniche, che richiedono però una determinata strategia per poter essere sfruttate nella maniera corretta.

Un discorso simile può essere fatto anche per il comparto del food delivery, ed ecco perché oggi scopriremo alcuni consigli utili per le imprese, relativi al mondo digitale.

Il food delivery e il digitale

In un periodo segnato dalla pandemia il food delivery diventa un’occasione particolarmente preziosa per una qualsiasi attività di ristorazione.

Al punto che molte di queste, negli ultimi mesi, hanno deciso di optare per la consegna a domicilio come core business.

D’altronde i vantaggi ottenuti da questo servizio sono evidenti, e vanno al di là dell’attuale periodo storico, ma, di contro, tutto questo dev’essere pianificato in ottica digitale. Si può pensare, ad esempio, di convertire i menu cartacei in elettronici, e di creare un sito web che possa permettere agli utenti di ordinare online il cibo con consegna a domicilio. È chiaro che per garantire un buon funzionamento del servizio è necessario trovare delle offerte internet pensate per le aziende che siano vantaggiose e funzionali allo scopo. Questa scelta, tra le altre, potrebbe rivelarsi fondamentale per ridurre i costi di connessione e per curare la propria presenza online nel migliore dei modi.

Va sottolineato, inoltre, che il risparmio economico è già alla base del servizio di food delivery, in quanto rispetto ad una classica attività di ristorazione, la consegna a domicilio permette di godere di buon cibo senza spendere troppo.

Consigli utili sulle strategie digitali

Come anticipato poco sopra, è importante curare sempre la propria presenza online, e questo vale anche per le attività che hanno scelto il food delivery.

Da un lato il sito web dev’essere in grado di affrontare operazioni complesse come gli ordini online, ma dall’altro lato non bisogna dimenticare l’importanza delle pagine sui social network.

Ci sono diversi consigli utili per ottimizzare entrambi gli aspetti, partendo proprio dai social: qui si suggerisce di caricare le immagini del menu, così da permettere agli utenti di scegliere il proprio piatto preferito anche tramite la pagina.

In secondo luogo, è possibile affidarsi ad un esperto di ADS per poter intercettare il proprio pubblico tramite gli annunci a pagamento. Gli aspetti più importanti da tenere a mente per ottenere validi risultati saranno costanza, frequenza e creatività. A questo proposito, un altro consiglio utile è il seguente: è preferibile coinvolgere il proprio pubblico con post e contenuti interessanti, così da spingerlo verso una possibile interazione. La pagina social dovrebbe comunque essere curata da un esperto in SMM, per evitare qualsiasi tipo di problema, dalle pubblicazioni poco adatte e non molto coerenti con l’identità dell’impresa, al rapporto con i clienti più critici, che se non trattate nella giusta maniera potrebbero minare l’immagine del servizio di food delivery.

In conclusione, anche le imprese di ristorazione stanno diventano sempre più digitali grazie alla possibilità di concentrare il proprio business sull’ordinazione online e sulla consegna a domicilio. Questo servizio continuerà di sicuro ad essere apprezzato anche quando la situazione tornerà alla normalità; ne sono la prova alcune nuove invenzioni che provengono dal mondo della ristorazione, come la ghost kitchen pensata proprio per il delivery.