Surf, dove si può praticare questo particolare sport in Italia


Non tutti sanno che in Italia ci sono numerosi luoghi dov’è possibile praticare surf e vivere l’emozione di cavalcare le onde.
Dalla Liguria fino in Sicilia, sono davvero tante le spiagge in Italia dov’è possibile praticare surf a tutti i livelli: sia per chi già è un addicted sia per chi invece vuole avvicinarsi a questo sport neolimpico.
Infatti, se si pensa al surf, nella nostra testa si apre l’immagine delle spiagge californiane, delle isole Hawaii o dell’Australia. Ma non è necessario andare dall’altra parte del mondo per praticare questo sport.
E’ possibile fare surf in Italia e ci sono sono luoghi magnifici, che regalano onde e spot meravigliosi. Scopriamoli insieme.

Dove fare surf in Italia?

Qui di seguito potrete trovare alcune delle migliori località per poter poter praticare surf in Italia.

Recco

La Liguria è senza dubbio uno territori più floridi e fertili per il surfing in Italia. Recco, oltre a vantare una delle squadre più forti di pallanuoto, è una delle mete preferite per gli appassionati della tavola, tanto che da maggio a giugno si celebra il Recco Surfestival, un’occasione di ritrovo e confronto per tutti i surfisti italiani e per chi vuole diventarlo.

Varazze

Sempre in Liguria, sulla Riviera di Ponente, troviamo Varazze che offre degli spot ideali per surfisti di tutti i livelli. D’estate il mare è calmo e tendenzialmente piatto. L’inverno invece è la stagione più adatta ma solo per gli esperti, che si vogliono cimentare in trick più complessi.

Levanto

Levanto è la terza perla ligure adatta al surf in Italia ed è anche l’onda più potente e massiccia della Liguria (e non solo). In generale, a fianco delle Cinque Terre, questo pezzo di regione, oltre a regalare uno splendido paesaggio, garantisce onde eccezionali che raggiungono i 4 metri.

Portonovo, La Torre

Spostandosi sull’Adriatico, una spiaggia stupenda per il surf in Italia è situata sulla Riviera del Conero, capolavoro delle Marche, famosa per il suo mare cristallino ma anche per le favolose onde che si formano a causa delle perturbazioni invernali e autunnali. Con lo scirocco, addirittura, ci sono giornate in cui i muri d’acqua possono tranquillamente superare i 3 metri. Uno degli spot di Portonovo preferiti dagli esperti e meno affollati (individuabile grazie alla torre di osservazione lì vicina) è quello della Torre, che dà il suo meglio quando i venti provengono da nord-est, est e sud-est.

Forte dei Marmi nuova meta del surf in Italia

Anche la location toscana si è unita al gruppo dei luoghi ideali per praticare surf in Italia. Lo spot è quello del Pontile, in pieno centro a Forte dei Marmi. Da maggio a ottobre le acque si affollano di sportivi che scelgono per evitare inutile e faticose remate ed affrontare subito le onde, che rompono su sabbia.

Ostia Lido

Le spiagge di Ostia sono costellate di secche battezzate come gli stabilimenti a cui corrispondono. Le più popolari sono La Rotonda, La vecchia Pineta e il circolo velico, adatte anche ai principianti. Con il mare grosso da NordOvest si attiva il miglior break della zona: si chiama La Spiaggetta o Belsito, indicate per chi è più esperto e vuole destreggiarsi con manovre più complesse.

Santa Marinella: perfetta per il surf

Santa Marinella, la perla del Tirreno, oltre alla sua particolare posizione ed al clima incredibilmente favorevole, che la rendono una meta ambita per il turismo balneare, sembra essere la vera e propria Mecca del surfing in Italia. Lo spot più famoso dell’intero tratto costiero prende il nome di Banzai Beach, una delle poche location nostrane ad essere conosciuta in tutto il mondo. La località vanta numerose scuole di surf ed è sede di diversi eventi di caratura nazionale ed internazionale come i Campioni Italiani.

Rena Majore e La Marinedda

Rena Majore fa parte di un cosiddetto Triangolo delle Bermuda che comprende Pischina, Marina e Rena appunto. Qua la corrente puo’ essere molto forte, ma Un paesaggio straordinario che si estende per la spiaggia a ferro di cavallo bagnata da un mare azzurro splendido e circondato da una natura selvaggia: un paradiso a nord della Sardegna. Poco più giù, lungo la costa settentrionale dell’isola sarda, si trova la spiaggia della Marinedda, altro gioiello della Sardegna, che vanta la bandiera blu e una tradizione surfistica. Ogni anno infatti si tiene il Marinedda Bay Open, tappa ufficiale del campionato italiano di surf, che negli anni ha richiamato numerosi partecipanti provenienti da tutto il mondo.

Isola delle Femmine per praticare surf in Italia

Il surf in Sicilia è un movimento in crescita, che oggi conta più di 200 persone tra veterani e neofiti. Uno dei luoghi di punta è l’Isola delle femmine: data l’ampiezza della baia di Carini il mare è sottoposto a venti e correnti che lo rendono ideale per questa disciplina.

San Leone

San leone è una meraviglia nascosta, non molto frequentata, ma perfetta per surfare: due lunghi moli separano e puliscono le “onde destre”. Il fondale è sabbioso, e la superficie è calma è liscio soprattutto al mattino e alla sera, ideale per tutti i livelli.