Racchette da neve, quali sono i 3 modelli migliori di quest’attrezzatura


Con le racchette da neve è possibile avventurarsi nei boschi innevati per provare delle sensazioni indescrivibili che ritemprano l’anima ed il corpo.
Questo tipo di escursionismo può essere praticato da tutti dal momento che non è necessario saper sciare. Basta solo imparare il movimento corretto per utilizzare le racchette da neve e ci si può tranquillamente avventurare per le montagne.
Qui di seguito vi proponiamo quelle che secondo noi sono le migliori racchette da neve che si possono trovare sul mercato.

Racchette da neve TSL Up&Down

Si tratta di un modello tecnico e accattivante con grip laterali fissi ideali per la neve dura e ghiacciata. È dotato del sistema up down in grado di ridurre gli sforzi nelle pendenze sia in salita che in discesa; è la racchetta per gli amanti dei terreni molto ripidi. Sono presenti 6 + 2 ramponcini intercambiabili in acciaio e chiusura a cremagliera della caviglia con pad di comfort.

Ferrino Trient Ciaspole Unisex

Dedicate a tutti coloro che sono alla ricerca di un paio di ciaspole compatte e leggere (pesano solo 1,75 kg), assicurano un elevato livello di comfort nella camminata. Ideali per pendii inclinati, favoriscono un buon galleggiamento sulla neve fresca.

La dimensione poco ingombrante garantisce un buon galleggiamento per ogni tipologia di neve. È dotata di innovativo sistema di bloccaggio/sbloccaggio con attacco integrato al sistema di alzatacco, tutto azionabile con il bastoncino (Q-UP). I ramponcini sono posizionati sulla parte posteriore della racchetta.

Racchette neve ciaspole epic 3F plus

Queste racchette da neve sono un’attrezzatura ideali per gli escursionisti che si avvicinano alla scoperta della natura invernale. Semplici da utilizzare, hanno un telaio in polipropilene con sei punte in acciaio zincato. Coniugano flessibilità e comfort ad una perfetta adattabilità a ogni tipo di scarpa, dal 35 al 47. Hanno una talloniera regolabile in nylon PA6 e un rampone in acciaio inox a tre punte.

Racchette da neve TSL 325 Ride Unisex Adulto

Le parole chiave di queste racchette sono: elasticità, rapidità e semplicità dell’aggancio, grazie soprattutto alla nuova chiusura frontale flessibile. Progettata con regolazione telescopica, la racchetta presenta un’ottima flessibilità a livello del piede.

Offre un buon livello di comfort grazie al serraggio a cremagliera in bi-materiale in grado di ottimizzare le zone di contatto a livello di chiusura della caviglia. Molto pratico il sistema di memorizzazione del numero di scarpone Lock Adjustment. L’alzatacco Easy Ascent si inserisce con una semplice spinta del bastoncino. Vengono forniti 6 ramponcini intercambiabili in acciaio.

Come scegliere le racchette da neve

Ora che sai cosa sono le racchette da neve e quali sono i modelli più diffusi, è importante capire ciò che rende un paio di ciaspole una buona scelta in base alle tue esigenze. Eviterai così di commettere errori. Anche se all’apparenza sembrano un accessorio semplice, è fondamentale valutare qualche aspetto.

Trazione

Non solo le racchette da neve devono aiutarti a muoverti con disinvoltura sulla neve, ma devono anche aiutarti ad affrontare superfici lisce e talvolta ghiacciate. In determinate condizioni sulla superficie della neve può formarsi uno strato duro e spesso di ghiaccio (noto come “crosta”). Questo strato può anche sostenere il peso corporeo ma se le racchette da neve non hanno una qualche forma di trazione sul fondo, slitterai fino a cadere.

I metodi di trazione di solito includono denti metallici frastagliati sotto l’area del piede della racchetta da neve o lungo il bordo esterno del telaio. Più ripido è il terreno che devi affrontare, maggiore è la trazione richiesta. Si consiglia di evitare sistemi di trazione con componenti in plastica o denti in plastica: sono deboli e sono quasi sicuramente destinati a rompersi.

Attacchi

Le racchette da neve devono attaccarsi agli stivali in qualche modo. Questo di solito avviene con un sistema di cinturini e fibbie che avvolgono lo scarpone e mantengono le ciaspole attaccate saldamente al piede. Tali sistemi possono essere instabili nei modelli più economici.

Gli attacchi che presentano una chiusura a cricchetto offrono una maggiore sicurezza ed ergonomia. Alcuni sistemi consentono alle racchette da neve di ruotare liberamente e senza limiti. Si tratta di attacchi a rotazione completa e possono causare un trascinamento extra di neve ad ogni passo.

Un altro tipo leggermente più efficiente è l’attacco a rotazione fissa, in cui la racchette da neve viene trattenuta saldamente dopo un certo punto e non trascinerà dietro di te una montagna di neve se si solleva il piede oltre un un certo livello. In generale, gli attacchi a rotazione fissa sono la scelta preferita dagli appassionati di ciaspolate.

Alzatacco

Analogamente agli attacchi da sci di fondo, alcune racchette da neve presentano un alzatacco che può essere regolato in base all’angolazione della pendenza.

Se pensi di dover affrontare spesso dei pendii, questo componente è fortemente raccomandato in quanto consente al tuo piede di rimanere più in piano man mano che la pendenza diventa sempre più pronunciata. Per la camminata in pianura, invece, non è necessario disporre di un alzatacco.

Galleggiamento

Il galleggiamento offerto da una racchetta da neve viene misurato dalla superficie del piano di calpestio (la parte sotto il piede che preme contro la neve). Più elevato è il piano di calpestio, maggiore è il galleggiamento. Questo aspetto è importante se hai una corporatura massiccia, sei alto di statura o se entri in aree con neve più profonda o più morbida.

Alcune racchette da neve offrono delle clip aggiuntive che aumentano la superficie di contatto sulla neve, incrementando il galleggiamento. Prendi in considerazione un sistema modulare come questo se prevedi di affrontare frequentemente condizioni di neve variabile e neve alta.